- Demolizione dell'esistente pavimentazione, del relativo sottofondo e della sottostante guaina impermeabilizzante, compreso pulizia e preparazione del fondo (estradosso della soletta) per renderlo adatto e pronto alla realizzazione del nuovo manto impermeabile da realizzarsi con guaina liquida tipo “mapelastic Mapei”. Rimozione degli esistenti zoccolini e bordure in pietra, con accantonamento nell’ambito del cantiere dei materiali che andranno successivamente riutilizzati e riposizionati. Compreso smaltimento dei materiali di risulta, pubblica discarica ed ogni altro onere relativo.

 

- Posa delle bordure perimetrali in pietra prima rimosse, da incollare / cementare saldamente alla sottostante soletta in calcestruzzo. La malta, la colla o i materiali comunque utilizzati per cementare le bordure alla sottostante soletta, dovranno essere preparati e posati con la massima cura, per far si che si ottenga un corpo unico forte ed uniforme tra le bordure e la sottostante soletta.

 

- Formazione di guaina impermeabilizzante di adeguato spessore, mediante utilizzo di prodotto liquido tipo “mapelastic Mapei”, da stendere sul fondo precedentemente preparato e risvoltata fino all’intradosso delle bordure perimetrali in pietra e fino ad una quota inferiore di cm. 3 rispetto al bordo superiore degli zoccolini battiscopa una volta posati. La sede della guaina dovrà essere ricavata mediante la rimozione dell’intonaco in quel punto, facendo in modo che la superficie finale della parte di guaina posata nel bordo inferiore della facciata sia perfettamente complanare con la superficie dell’intonaco della facciata in prosecuzione alla guaina stessa. Tutto questo per preparare una base adeguatamente piana ed uniforme per la successiva posa degli zoccolini battiscopa, che andranno a coprire per cm. 3 la giunzione in facciata tra la fine della guaina e l’inizio dell’intonaco. Vanno considerati compresi anche i risvolti della guaina sui n. 12 piantoni esistenti della ringhiera, fino ad una quota tale che la guaina non risulti comunque visibile intorno ai piantoni a lavori ultimati. Tenuto conto che i piantoni fissati sulla superficie della sottostante soletta rappresentano un serio e concreto pericolo e fonte di possibili future infiltrazioni, tanto è vero che se fossero da realizzare ex novo si adotterebbe di certo una soluzione diversa (ad esempio ad ancoraggio laterale); la loro impermeabilizzazione ed isolamento dovranno essere fatti con la massima cura ed adottando ogni ulteriore accorgimento atto a scongiurare nel modo migliore eventuali infiltrazioni nel tempo. In ogni caso nella consapevolezza che tale sistema di fissaggio dei piantoni rappresenta un vero e proprio neo strutturale del terrazzo oggetto di intervento.

 

- Fornitura e posa di piastrelloni cm. 50 x 50 tipo “ghiaino Maspe”, compreso i relativi supporti in plastica per la posa di tipo “galleggiante”. Sia i piastrelloni che le bordure perimetrali in pietra dovranno essere perfettamente complanari, presentando alla fine un’unica ed uniforme superficie di piano pavimento finito.

 

Esclusioni:

- Verifica lattoneria e valutazione se andrà rimossa e riposizionata ovvero se può essere lasciata nell’attuale posizione e se si rende necessaria la sostituzione di alcune sue parti.

 

- Eventuale sostituzione e / o riparazione dei piantoni dalla ringhiera ed in particolare delle loro basi ancorate sulla sottostante soletta.

 

-  Fornitura e posa di lastre di pietra di Serizzo o di pietra bianca similare a quella già esistente per eventuale sostituzione di parti rotte o deteriorate di soglie, bordure, zoccolini battiscopa, ecc.

 

- Rappezzi di intonaco e di tinteggiatura sulle pareti e sulle facciate, tranne i rappezzi di intonaco che si dovessero rendere necessari per la posa degli zoccolini battiscopa, che vanno invece considerati compresi.

 

- Eventuali modifiche al piano di posa della ringhiera perimetrale.

 

- Eventuali modifiche ai piani ed alle pendenze ora presenti.

 

- Verniciature e tinteggiature di ogni genere.

 

- Iva, autorizzazioni ed adempimenti burocratici in genere, ad esclusione del POS (piano operativo di sicurezza della singola ditta).

 

- Ogni altra opera e / o fornitura qui non esplicitamente indicata, ad eccezione di quanto considerabile necessario per la realizzazione delle opere indicate.